Menu

L’Istituto di Vigilanza La Vedetta Lombarda si avvale esclusivamente di personale operativo Guardie Particolari Giurate, in possesso di regolare Decreto Prefettizio e Porto d’Armi.

La Guardia Particolare Giurata possiede tutti i requisiti per il rilascio di un titolo di polizia ed è quindi autorizzata dallo stato, ai sensi dell’art. 133 del T.U.L.P.S., a tutelare beni mobili ed immobili di privati ed enti pubblici.
Tutto il personale segue corsi di formazione iniziale, affiancamento e aggiornamento periodico secondo la legislazione vigente, nonché periodico addestramento al tiro segno.

La Guardia Giurata viene equipaggiata con radio ricetrasmittente personale e autoradio installata su autovetture in dotazione munite di contrassegni distintivi dell’Istituto e di faro brandeggiante, divisa e stemmi per garantire l’esatta individuazione dello status e della funzione, giubbotti antiproiettile personali e arma (pistola o revolver) regolarmente denunciata secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti in materia.

Formazione e professionalità delle Guardie Particolari Giurate

L’Istituto di Vigilanza cura la preparazione teorica e l’addestramento delle dipendenti guardie particolari giurate, prima della loro immissione in servizi operativi, organizzando corsi di formazione teorico – pratici, perseguendo i seguenti obiettivi:

  • Conoscenza delle norme che regolano l’attività di Vigilanza privata e le mansioni di guardia particolare giurata, nonché di quelle relative alla sicurezza sul lavoro;
  • Conoscenza delle prescrizioni ed apprendimento tecnico – pratico delle tecniche operative per l’esecuzione dei servizi;
  • Conoscenza dell’organizzazione aziendale e descrizione delle modalità di organizzazione delle varie tipologie dei servizi;
  • Frequenza al Tiro a Segno che consenta il rilascio di porto di pistola e/o fucile e l’acquisizione delle conoscenze tecniche operative relativo all’uso, maneggio, cura e custodia delle armi;
  • Addestramento all’utilizzo degli apparati ricetrasmittenti, nonché di ogni altra apparecchiatura tecnologica utilizzata quale dotazione;
  • Conoscenza approfondita delle norme del T.U.L.P.S. in materia di Vigilanza privata;
  • Regolamento di attuazione e decreti collegati nonché prescrizioni emanate dall’Autorità di P.S.;
  • Nozioni di diritto e procedura penale con approfondimento degli aspetti normativi relativi all’uso legittimo delle armi, porto, trasporto, uso, custodia e detenzione delle armi;
  • Nozioni di diritto costituzionale;
  • Contrattazione collettiva di comparto – legislazione in materia di lavoro
  • Aspetti etico professionali;
  • Per le guardie particolari addette a servizi antirapina e trasporto valori, organizzazione di lezioni di analisi di alcuni fatti di cronaca riguardanti i reati contro il patrimonio al fine di illustrare le tecniche e le strategie di prevenzione e contrasto di atti criminosi.

Per tutte le guardie giurate dipendenti l’Istituto di Vigilanza predispone con cadenza annuale un documento informativo di aggiornamento professionale, organizza inoltre i corsi necessari all’aggiornamento del personale nel caso in cui vengano introdotte e utilizzate strumentazioni innovative sotto il profilo tecnologico o innovazioni normative e legislative nell’ambito dell’attività degli Istituti e delle guardie giurate.

Cerca